Narrow band imaging for detecting residual/ recurrent cancerous tissue during second transurethral resection of newly diagnosed non-muscle-invasive high-grade bladder cancer

href="http://www.uropro.it/pubblicazioni/narrow-band-imaging-for-detecting-residual-recurrent-cancerous-tissue-during-second-transurethral-resection-of-newly-diagnosed-non-muscle-invasive-high-grade-bladder-cancer.pdf">Click here to read the full version in PDF

OBJECTIVE

To determine if narrow-band imaging (NBI) can be used to detect high-grade cancerous lesions missed with the white light at the time of a second transurethral resection (TUR) of high-grade non-muscle-invasive bladder cancer (NMIBC).

PATIENTS AND METHODS

Consecutive patients with newly diagnosed high-grade NMIBC were enrolled in a prospective observational study. Patients with incomplete resection or absence of muscle tissue in the specimen were excluded. About 1 month after the first TUR, NBI cold-cup biopsies were taken from areas suspicious for urothelial cancer at the end of an extensive white-light second TUR protocol including: (i) resection of the scar of the primary tumour; (ii) resection of any overt or suspected urothelial lesions; and (iii) six random cold-cup biopsies of healthy mucosa.

RESULTS

In 2008, 47 consecutive patients were recruited after giving written consent (median age 62 years, range 49–83, 39 men and eight women). Nine patients (19%) had macroscopic or microscopic high-grade NMI urothelial cancer, whereas one was reassessed as having muscle-invasive disease at the white-light second TUR plus the six random biopsies. NBI biopsies were taken in 40 of the 47 patients and detected six more patients with high-grade cancerous tissue (13%). In all 16 of the 47 patients (34%) were found to have residual/recurrent cancer using our extensive protocol of second TUR followed by NBI biopsies.

CONCLUSIONS

Adding NBI biopsies at the end of an extensive second TUR protocol in patients with newly diagnosed high-grade NMIBC can lead to the identification of patients with otherwise missed high-grade residual/ recurrent urothelial carcinoma.

KEYWORDS

urinary bladder, neoplasm, cystoscopy,
recurrence, diagnostic imaging

href="http://www.uropro.it/pubblicazioni/narrow-band-imaging-for-detecting-residual-recurrent-cancerous-tissue-during-second-transurethral-resection-of-newly-diagnosed-non-muscle-invasive-high-grade-bladder-cancer.pdf">clicca qui per leggere la versione completa in PDF
Qui di seguito puoi leggere la traduzione in italiano (generata con un traduttore automatico)

Scopo

: Si riportano i risultati oncologici e funzionali della cistectomia potenza risparmiando con prostatectomia intrafasciale per il rischio elevato, tumori superficiali della vescica. Materiali e Metodi

: Un totale di 37 pazienti sottoposti a cistectomia potenza e risparmio di sostituzione ortotopica urinaria da 2001 al 2005. I criteri di inclusione erano: età più giovane di 70 anni, indice di comorbidità Charlson inferiore a 2, ad alto rischio tumori superficiali della vescica, l'antigene prostatico specifico inferiore a 4 ng / ml, free-to-totale rapporto PSA superiore al 20% e normale esame rettale digitale.

risultati

: età media dei pazienti era di 58 anni (range 52 a 66). Osservazionale mediano è stato di 35 mesi (intervallo 24 a 71). Un paziente è morto di progressione della malattia ed 1 è morto di una causa indipendente. Dei 37 pazienti 35 (95%) erano liberi di tumore. Continenza giornaliera è stata raggiunta in 36 pazienti (97,2%) e la continenza notturna è stata raggiunta in 35 (95%). Due pazienti (5%) necessario pulire cateterizzazione intermittente. Un totale di 35 pazienti (95%) ha dichiarato che hanno mantenuto la funzione erettile, di cui 28 (76%) senza farmaci per via orale. Una diminuzione significativa dell'indice mediana Internazionale della Funzione Erettile score dal basale è stata notata 2 anni dopo l'intervento (25 vs 21). Un totale di 32 pazienti (86%) hanno avuto un Indice Internazionale della Funzione Erettile punteggio superiore a 17 a 2 anni dopo cistectomia. Punteggi mediani sui questionari International Continence Society maschi forma breve non ha mostrato alcuna differenza significativa prima e dopo l'intervento chirurgico. Antigene prostatico specifico era inferiore a 0,2 ng / ml in tutti i casi.

Conclusioni

: La principale critica mossa a proposito dei cosiddetti cistectomia sessualità sparing è stata la presenza di consistenti residui prostatiche. Esecuzione di prostatectomia intrafasciale insieme sovra-ampullar cistectomia sembra garantire ottimi risultati funzionali, mentre con una migliore salvaguardia della sicurezza oncologica.

Parole chiave: vescica, neoplasie della vescica, cistectomia, derivazione urinaria, l'erezione del pene