LongTerm Results of Excision of Small Renal Cancer Surrounded by aMinimal Layer of Grossly Normal Parenchyma: Reviewo f 94 Cases

href="http://www.uropro.it/pubblicazioni/LongTerm-Results-of-Excision-of-Small-Renal-Cancer-Surrounded-by-aMinimal-Layer-of-Grossly-Normal-Parenchyma.pdf">Click here to read the full version in PDF

Abstract

Objective:

To assess safety and effectiveness of excision of small renal cancer.
Methods: We reviewed the records of 94 patients, who underwent, from 1992 to 2001, excision of renal tumor leaving around it a thin layer of grossly normal parenchyma and adjacent perinephric fat. This technique has been called enucleoresection, as it is not a simple enucleation but neither a conventional partial nephrectomy. Patients were followed up mean routine blood examination, ultrasound and computed tomography scan every 6 months for 2 years and annually thereafter.

Results:

Median age was 63 years (35–76). Median tumour size was 2.1 cm (1.1–4.5). Clamping of renal pedicle was performed in 54 cases. Major complications included 4 cases of haemorrhage; only 1 patient
required surgical exploration. Pathological stage was pT1a in 87, pT1b in 4 and pT3a in 3 patients. Surgical margins were always negative. Median follow-up was 59 months (range 10–128). Eight patients died without evidence of tumour recurrence. One pT3a patient developed distant metastases and died 2 years after surgery. Five years survival rate was 95.7% (90/94 patients), cancer specific survival rate 98.9% (93/94) and disease free survival rate 98.9% (93/94).

Conclusions:

Enucleoresection of small renal tumors surrounded by a minimal layer of grossly normal renal parenchyma reproduces the results of partial and radical nephrectomy with minimal morbidity.
# 2004 Elsevier B.V. All rights reserved.

Keywords: Kidney neoplasms; Renal cell carcinoma; nephrectomy; Postoperative complications; Survival rate

href="http://www.uropro.it/pubblicazioni/LongTerm-Results-of-Excision-of-Small-Renal-Cancer-Surrounded-by-aMinimal-Layer-of-Grossly-Normal-Parenchyma.pdf">clicca qui per leggere la versione completa in PDF
Qui di seguito puoi leggere la traduzione in italiano (generata con un traduttore automatico)

Abstract

Obiettivo

: Per valutare la sicurezza e l'efficacia di escissione delle piccole carcinoma renale. Metodi: Abbiamo rivisto i dati di 94 pazienti, sottoposti, dal 1992 al 2001, l'escissione del tumore renale lasciando intorno ad esso un sottile strato di parenchima macroscopicamente normale e adiacente il grasso perirenale. Questa tecnica è stato chiamato enucleoresezione, in quanto non è un enucleazione semplice ma non convenzionale uno nefrectomia parziale. I pazienti sono stati seguiti media di routine l'esame del sangue, ecografia e tomografia computerizzata ogni 6 mesi per 2 anni e successivamente ogni anno.

isultati

: L'età mediana era di 63 anni (35-76). Le dimensioni del tumore mediana è stata di 2,1 cm (1,1-4,5). Bloccaggio del peduncolo renale è stata effettuata in 54 casi. Le complicanze maggiori incluse 4 casi di emorragia; solo 1 paziente necessaria l'esplorazione chirurgica. Stadio patologico era pT1a in 87, pT1b pT3a in 4 e in 3 pazienti. Margini chirurgici erano sempre negativi. Il follow-up era di 59 mesi (range 10-128). Otto pazienti sono morti senza evidenza di recidiva del tumore. PT3a Un paziente ha sviluppato metastasi a distanza ed è morto 2 anni dopo l'intervento. Cinque anni tasso di sopravvivenza è stata del 95,7% (90/94 pazienti), tasso di sopravvivenza cancro-specifica del 98,9% (93/94) e il tasso di sopravvivenza libera da malattia del 98,9% (93/94).

Conclusioni

: Enucleoresezione di piccoli tumori renali circondati da uno strato minimo di grossolanamente normale parenchima renale riproduce i risultati di nefrectomia parziale e radicale con minima morbilità. # 2004 Elsevier BV Tutti i diritti riservati. Parole chiave: neoplasie renali; carcinoma delle cellule renali, nefrectomia, complicanze post-operatorie; tasso di sopravvivenza