Derivazione urinaria

Dopo l’asportazione della vescica , si deve trovare una via di uscita all’urina . Il metodo più semplice è quello di isolare un piccolo tratto di intestino tenue , impiantarvi gli ureteri e portarlo alla cute (stomia urinaria) ; questa tecnica prevede quindi l’uso di un dispositivo esterno per raccolta urine.  Il metodo più elegante è quello di ricostruire una vescica mediante confezione di un  serbatoio con un tratto più grande di intestino tenue , aperto e risuturato in modo tale da assomigliare ad una vescica. Gli ureteri vengono reimpiantati nella neovescica , che viene poi suturata al moncone dell’uretra . Questa tecnica può essere applicata con successo sia nei maschi che nelle femmine , a patto che il moncone uretrale sia indenne da malattia tumorale.